DSpace
 

Academic Knowledge Archives of Gunma Institutes >
群馬大学(Gunma University) >
10 教育学部 >
0005 群馬大学教育学部紀要 芸術・技術・体育・生活科学編 >
第29巻 (1994) >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10087/862

Title: ティーノ作皇帝ハインリッヒ七世の墓のルネッサンスへの影響〔II〕最新発見作を踏まえ
Other Titles: La tomba di Arrigo VII e la sua influenza sul Rinascimento [II] Recenti scoperte tinesche
Authors: 團, 名保紀
Issue Date: 1994
Publisher: 群馬大学教育学部
Citation: 群馬大学教育学部紀要 芸術・技術・体育・生活科学編. 29, 23-53 (1994)
Abstract: Per attuare una serie di ricerche sull' influenza esercitata dalla Tomba di Arrigo VII sull' arte postuma, e fondamentale arrivare all' esatta ricostruzione della Tomba. Di recente sono state scoperte le parti pertinenti ad essa, e sono importanti, secondo me, per approvare l'esattezza del mio modo di ricostruirla. Quindi in questo articolo le presento anche cercando di chiarire varii problemi riguardanti la Tomba pisana. Innanzi tutto ripresento qui una testa marmorea scoperta a Marlia e presentata nel 1991 da Tigler e Passavant. Questa testa e valida non solo per riconfermare l'esistenza di ben sei statue di cortigiani circondanti l'Impemtore, ma anche per approvare l'inclusione alla Tomba dell' Angela che raccomanda l'anima di Arrigo del Museo del Bargello, data la vicinanza sorprendente delle fisionomie. Ma il frutto piu importante della mia recente ricerca fu la scoperta delle formelle per l'arcosorio ospitante la statua giacente dell' Imperatore. Di cui una fu gia pubblicata nel 1992 in una rivista italiana e attribuita a Tino, senza nessuna indicazione circa il periodo di esecuzione. Ho trovato in una collezione privata una formella consimile raffigurante al centre un grande fiore. Questa lastra lievement arcuata mostra ai margini anche l'ornamento di sensibilita classica consistito dai motivi di palmette e tridenti. Questi si riflettono quelli dei fregi romani provenienti dalla Basilica di Nettuno in Roma e riadoperati dalla bottega di Guglielmo come il recinto presbiteriale del Duomo pisano. Tale osservazione approvers l'appartenenza delle due lastre alia Tomba di Arrigo sempre nel Duomo pisano. In ogni modo le ulteriori scoperte delle parti architettoniche del monumento, che si limitavano finora solo nelle colonne tortili di Pisa e di Londra, sono assai importanti per chiarire l'esistenza della volta a botte nel pianterreno della Tomba, argomento fondamentale per sottolineare l'aspetto classico e rinascimentale della Tomba, indi anche la sua grande capacita d'influenza sull'arte postuma, su cui prossimamente discutero anche nei casi fuori l'ambiente fiorentino.
URI: http://hdl.handle.net/10087/862
Appears in Collections:第29巻 (1994)

Files in This Item:

File Description SizeFormat
area029023.pdf10.34 MBAdobe PDFView/Open

Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.

 

DSpace Software Copyright © 2002-2010  Duraspace - Feedback